Rendiconto 2021 – Assestamento 2022

Oggi in Aula a Montecitorio sono intervenuto per Forza Italia in discussione generale sul Rendiconto 2021 e sull’Assestamento 2022.
Il 2021 è stato ancora caratterizzato dalle normative di contenimento del Covid, ma ha comunque visto numeri in miglioramento rispetto al quadro di finanza pubblica e dal punto di vista contabile. Dati che i primi due trimestri del 2022 hanno confermato, con una crescita già stimata al +3,4% a fine anno e con il raggiungimento del PIL pre-Covid. Ciò si è registrato grazie alle entrate fiscali, sia dirette a seguito della fine delle restrizioni per tante attività economiche, sia indirette, purtroppo come esito di un aumento dei prezzi generalizzato e significativo.
Nel mio intervento a nome del gruppo di FI ho ricordato l’esigenza di:
❇️ una tassazione che non precluda la crescita economica;
❇️ una previdenza complementare da promuovere, sia in forma collettiva, sia in forma individuale, per consentire a chi oggi lavora di mantenere un tenore di vita costante quando andrà in pensione. È corretto lavorare sul “quando” andare in pensione, ma è certamente più importante ragionare sul “quanto” riteniamo adeguato;
❇️ una politica che favorisca l’aumento della produttività delle nostre imprese e delle nostre pubbliche amministrazioni: fare meglio, con meno risorse;
❇️ una crescita del numero di lavoratori dipendenti e autonomi in rapporto alla popolazione, per raggiungere il tasso di occupazione di Paesi come Francia e Regno Unito.
Potete trovare cliccando qui il mio intervento integrale!

Una riflessione su “Mirafiori sostenibile”

Mirafiori sostenibile
È il titolo col quale La Stampa oggi annuncia che Stellantis utilizzerà lo storico stabilimento torinese (anche) per farne un hub finalizzato al riciclo delle batterie elettriche del gruppo.
Bene, trattandosi di un investimento su Torino. Non benissimo, se ci si pone il tema di quale sarà il destino della cosiddetta Turin Valley, quell’ecosistema, cioè, fatto di circa 400 aziende dell’indotto automobilistico, con i suoi più di 40.000 dipendenti.
Un intero comparto della motoristica e della componentistica che – nel passaggio che l’UE ci sta imponendo dal motore endotermico, senza neanche considerare l’evoluzione tecnologica, a quello totalmente elettrico – rischia più di tutti di perdere posizioni in termini di valore della produzione e, in ultima analisi, di numero di occupati.
Ma Torino e il Piemonte possono permettersi di rinunciare alla propria vocazione industriale e ad un’economia orientata alla produzione, sostituendole con la pur auspicabile promozione dell’economia circolare, in questo caso rappresentata, appunto, dallo smaltimento e dal riciclo delle batterie?
Mi permetto di dissentire. E di voler lavorare per un titolo diverso, che potrebbe – e dovrebbe! – suonare più o meno così: Mirafiori produttiva.

Algoritmo VeRa

Fisco: GIACOMETTO (FI), ok strumenti per recupero evasione ma ora meno tasse
(LaPresse) – “Con la conclusione dell’iter di autorizzazione da parte del Mef e del Garante per la Privacy, prossimamente entrerà ufficialmente in servizio l’algoritmo VeRa, acronimo che sta per ‘verifica dei rapporti finanziari’ e dietro cui si cela una nuova modalità per definire i rapporti tra fisco e contribuenti. Si tratta, infatti, dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale per individuare anomalie tra redditi, conti correnti, movimenti effettuati, monitoraggio degli acquisti digitali e molto altro ancora. L’Agenzia delle Entrate accoglie con favore questo nuovo strumento, assicurando che darà un grosso contributo nel migliorare e ampliare la lotta all’evasione. Per quanto ci riguarda, ci permettiamo di essere meno ottimisti, anche in considerazione della pressione fiscale complessiva che grava su chi ha ancora la forza per fare impresa in Italia. Peraltro, proprio in merito a questo strumento, si è a lungo discusso in occasione dei lavori dell’indagine conoscitiva relativa alla ‘Digitalizzazione e interoperabilità delle banche dati fiscali’ ad opera della Commissione bicamerale di vigilanza sull’Anagrafe tributaria”.
Così in una nota Carlo Giacometto, capogruppo di Forza Italia in commissione Anagrafe tributaria e componente della commissione Finanze della Camera dei deputati.
“Forza Italia – ha aggiunto – ha lavorato affinché nel testo finale fosse recepito, come poi in effetti è avvenuto, il principio secondo cui il giudizio sull’affidabilità fiscale del contribuente non sia affidato senza verifiche alle sole operazioni di intelligenza artificiale, ma sia in ogni caso verificato con l’approfondimento del ‘fattore umano’. Se VeRa riuscirà, senza pericolose distorsioni o abusi del suo utilizzo, ad assicurare un miglioramento nel recupero dell’evasione, sarà senz’altro una buona notizia. L’auspicio è che, come ogni strumento in mano all’Agenzia, ne venga fatto un utilizzo intelligente e non vessatorio: in una parola, pro-contribuente.
Anche perché l’esigenza ineludibile è quella di immaginare e realizzare strumenti per ridurre il carico fiscale, su cittadini e imprese: ecco l’algoritmo di cui gli italiani sentono urgentemente la necessità.”

Interrogazione – Comparto HORECA

Questa mattina a Montecitorio si è discussa la mia interrogazione sulle linee guida per il comparto HORECA a seguito del DL Sostegni ter.
Il nostro impegno deve essere prima di tutto orientato al fatto che quanto previsto nei provvedimenti approvati trovi poi una sua applicazione pratica.
Sul sostegno al comparto ristorazione il Viceministro allo Sviluppo Economico Gilberto Pichetto ci ha risposto con precisione e puntualità.
Potete rivedere cliccando qui la discussione integrale in Aula

Portale inPA

 Pa: Giacometto (Fi), con inPA Italia finalmente moderna
(ANSA) – ROMA, 05 LUG – “All’incirca un anno fa veniva lanciato in maniera sperimentale il portale inPA, per l’accesso ai concorsi della pubblica amministrazione. Da oggi il Portale assume carattere definitivo e acquisisce nuove importanti funzionalità, potendo contare su una banca dati di più di 6 milioni di persone, allargata ai 16 milioni di utenti attivi su LinkedIn Italia. Tra le novità più importanti, il lavoro fatto con gli Ordini e le associazioni di professionisti che ha consentito di avere una platea di utenti di ulteriore qualità.”
“Qualunque cittadino potrà ora con pochi clic accedere a qualsiasi opportunità di lavoro all’interno della pubblica amministrazione. Così come qualsiasi pubblica amministrazione potrà con pochi clic avere accesso alle migliori risorse disponibili sul mercato. Si tratta di una dimostrazione pratica di come usare le risorse PNRR per digitalizzare la PA sia possibile. Con inPA l’Italia è finalmente più moderna e più appetibile sul fronte lavorativo anche nella PA.
Un risultato, quest’ultimo che si è ottenuto grazie all’impegno e alla determinazione del Ministro Renato Brunetta nel voler conseguire gli obiettivi del PNRR.” (ANSA)
Trovate qui il link diretto al Portale: https://www.inpa.gov.it

Portale PIAO

ATTIVO DA OGGI IL NUOVO PORTALE PER I PIAO: PROGRAMMAZIONE PIÙ SEMPLICE
Il Piao è un altro passo nella direzione di garantire alla PA efficienza, efficacia, produttività e misurazione della performance, perché supera la pletora degli strumenti di programmazione a favore di un disegno organico e integrato della strategia di ciascun ente. Programmare meglio per funzionare meglio.
💻 Il portale Piao: https://piao.dfp.gov.it

Riforma Fiscale – Dichiarazione di voto

Sono intervenuto oggi in Aula a Montecitorio, in rappresentanza del gruppo di Forza Italia, per fare la dichiarazione di voto sul Ddl Riforma Fiscale.

Forza Italia continuerà a battersi per una politica fiscale “illuminata” con obiettivi a medio lungo termine per ridurre la pressione fiscale, stimolare la crescita dimensionale, incentivare e potenziare la ricerca e lo sviluppo, sostenere i settori a rischio e attrarre investimenti. Meno tasse, più lavoro, più consumi, più gettito.
Trovate qui un articolo di Primatorino.it in merito al mio intervento: https://primatorino.it/…/riforma-fiscale-giacometto-le…/
Cliccando qui invece il video integrale del discorso alla Camera.

Capacity Italy

GIACOMETTO (FI): Online Capacity Italy, tassello importante per successo PNRR

“Da oggi è online Capacity Italy, il nuovo portale di assistenza tecnica per le amministrazioni pubbliche sviluppato dal Ministero per la Pubblica Amministrazione, Palazzo Chigi e Ministero per gli Affari Regionali. Tramite questo strumento i Comuni possono trovare in modo semplice e intuitivo tutte le informazioni tecniche e procedurali per l’attuazione dei bandi PNRR. Si tratta del tema in assoluto più sentito dai Sindaci: come scaricare a terra la grande opportunità del PNRR, tenendo conto della difficoltà, soprattutto per i Comuni più piccoli, di personale e know-how tecnico. Da parlamentare piemontese, un territorio ad alta concentrazione di piccoli Comuni, voglio esprimere un ringraziamento sentito al Ministro Renato Brunetta e dal Dipartimento della Funzione Pubblica che hanno fortemente voluto questo strumento di supporto. Con Capacity Italy, oltre all’aspetto informativo, si semplifica anche l’accesso al supporto operativo frutto della convenzione con Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia e Mediocredito Centrale. Avanti così, cercando di mettere a disposizione dei nostri Comuni tutto il necessario per cogliere al massimo la grande opportunità del PNRR”.

Così in una nota l’On. Carlo Giacometto, Deputato di Forza Italia.

💻 👉 Qui il link per accedere https://sportellotecnico.capacityitaly.it/s/